Esame IVASS (rui) 2014

Pubblicato online il bando per la prossima sessione dell’esame IVASS (o esame RUI) 2014, per questo motivo abbiamo deciso di implementare il nostro blog con un forum interamente dedicato all’esame IVASS. In questo modo sarà possibile confrontarsi sul programma dell’esame, sui quesiti e chiedere aiuto e supporto in rete per eventuali dubbi.

Chi intende quindi sostenere l’Esame IVASS può tranquillamente iscriversi al forum ed iniziare subito a confrontarsi cliccando qui

Esame IVASS (RUI) 2014
Presentazione della domanda di ammissione e procedura di ammissione alla prova

1. A pena d’esclusione, il candidato dovrà produrre domanda di ammissione alla prova di idoneità in via telematica, entro la data di scadenza indicata nel comma successivo, utilizzando l’applicazione informatica accessibile all’indirizzo www.ivass.it. Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio delle domande di partecipazione alla prova di idoneità. La data di presentazione on-line della domanda di partecipazione alla prova è certificata dal sistema informatico che, allo scadere del termine utile per la sua presentazione, non permetterà l’accesso e l’invio del modulo elettronico.

2. La procedura di compilazione ed invio on-line della domanda potrà avere inizio a partire dalle ore 12.00 del 20 gennaio 2014 e dovrà concludersi entro le ore 12.00 del quarantacinquesimo giorno successivo a tale data, compresi i giorni festivi (ossia il 6 marzo 2014).

3. Nella domanda di ammissione alla prova di idoneità i candidati dichiarano ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e con le responsabilità di cui all’articolo 76 dello stesso decreto:
a) cognome e nome;
b) luogo e data di nascita;
c) codice fiscale;
d) comune di residenza e relativo indirizzo;
e) domicilio (se diverso dalla residenza) e numero telefonico per eventuali comunicazioni;
f) estremi di un documento di identità in corso di validità;
g) titolo di studio posseduto, con l’indicazione della data del conseguimento e dell’Istituto presso il quale è stato conseguito, completa di sede e relativo indirizzo;
h) il codice identificativo e la data di emissione di una marca da bollo di € 16,00, che dovrà successivamente essere consegnata, al momento dell’identificazione prima della prova, ed apposta sulla domanda di ammissione di cui al comma 5;
i) la prova di idoneità alla quale intendono partecipare ai fini dell’iscrizione nelle sezioni A o B del Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi:
1) Modulo assicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa (l’esame verte sulle materie di cui all’articolo 9, comma 4, del Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006);
2) Modulo riassicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione riassicurativa (l’esame verte sulle materie di cui all’articolo 9, comma 5, del Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006 ed è riservato a chi è già idoneo all’esercizio dell’attività assicurativa);
3) Modulo assicurativo e riassicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa o riassicurativa (l’esame verte sulle materie di cui all’articolo 9, commi 4 e 5, del Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006); La scelta del modulo attiene al tipo di attività che si intende esercitare (attività assicurativa – attività riassicurativa – attività assicurativa e riassicurativa) e non alla sezione alla quale il candidato intende iscriversi.

4. In fase di inoltro della domanda, l’applicazione informatica attribuirà alla domanda stessa il numero identificativo univoco dell’istante, composto dal codice della prova e dal numero di protocollo. Tale numero dovrà essere citato per qualsiasi successiva comunicazione. Al termine della procedura di presentazione della domanda di ammissione, l’applicazione informatica invierà, tramite posta elettronica, il modulo di domanda riportante gli estremi identificativi sopraindicati all’indirizzo utilizzato in fase di registrazione al portale, a conferma dell’intervenuta iscrizione. Il modulo della domanda, così come compilato dal candidato, sarà stampato dall’IVASS e sottoposto al candidato per la sottoscrizione il giorno dello svolgimento dell’esame di cui all’articolo 5 al momento dell’identificazione. Allo stesso tempo il candidato sottoscriverà la dichiarazione sostitutiva relativa alla domanda di partecipazione previa:
a) esibizione di un documento di riconoscimento in corso di validità;
b) consegna della marca da bollo di € 16,00 di cui al comma 3, lett. h. L’ammissione all’esame avverrà con la più ampia riserva di accertamento del possesso dei requisiti di partecipazione richiesti dal presente provvedimento e dichiarati dal candidato. Per il riconoscimento dei benefici previsti dall’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, i candidati disabili devono indicare – mediante compilazione della sezione “disabilità” dell’applicazione – la necessità di tempi aggiuntivi e/o di ausili per lo svolgimento delle prove in relazione alla specifica condizione di disabilità. A tal fine i candidati devono attestare di essere stati riconosciuti disabili mediante dichiarazione da rendere secondo lo schema della sezione “disabilità”. I candidati disabili possono, per ogni evenienza, prendere contatto con il Servizio Vigilanza Intermediari Assicurativi dell’IVASS. Qualora l’IVASS riscontri la non veridicità di quanto dichiarato dal candidato, procederà all’annullamento della prova dallo stesso sostenuta. Ogni variazione di recapito dovrà essere tempestivamente comunicata all’IVASS, mediante posta elettronica, all’indirizzo “esame.intermediari@ivass.it”. L’IVASS non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta o non chiara trascrizione dei dati anagrafici o del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione della variazione di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o informatici non imputabili all’Istituto stessa o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

Simulatore gratuito esame IVASS (ISVAP)

Arriva l’applicazione facebook per allenarsi gratuitamente per l’esame IVASS (ex ISVAP) la trovate a questo link ovviamente bisogna essere iscritti a facebook o iscriversi.

Il simulatore gratuito è particolarmente indicato per chi vuole testare e mettere alla prova la propria preparazione, per affrontare al meglio l’esame IVASS (o esame RUI) e diventare Agente o Broker Assicurativo (iscrizione RUI sezione A e Sezione B) il test propone in maniera gratuita 60 domande random sulle 2000 delle passate edizioni. Un test approfondito che può essere ripetuto tutte le volte che si vuole in modo da tenere sempre sotto controllo la propria preparazione e valutarla giorno per giorno.

IVASS digital OpenDay 2013

ivass-digital-open-day-404

Come tutti sapete l’esame IVASS 2013 (o esame RUI, esame ISVAP come spesso viene chiamato) è alle porte (le iscrizioni sono aperte fino al 25 febbraio), e le richieste di iscrizione alla sezione E del registro RUI sono in crescita, per questi motivi abbiamo deciso di dedicare un’intera giornata all’IVASS organizzando il primo digital OpenDay Italiano che si terrà il

La nostra redazione, insieme alla segreteria didattica sarà interamente dedicata a rispondere ai quesiti di quanti intendono avvicinarsi al mondo assicurativo ed intraprendere la propria carriera come Agente o Broker assicurativo e come Subagente, durante tutta la giornata risponderemo alle curiosità dei partecipanti meno esperti e daremo assistenza a quanti sono già del settore.

Se conoscete persone che desiderano avere maggiori informazioni su come trovare lavoro nel settore assicurativo l’IVASS Digital OpenDay è l’occasione giusta per richiedere tutto ciò che bisogna sapere per entrare a far parte di questo importante settore professionale.

Partecipa subito e invita gli amici, è gratuito! Link all’evento

Esame IVASS un aiuto importante con il corso online

Molto spesso ci chiedono come affrontare l’esame IVASS (conosciuto anche come esame ISVAP, esame RUI), il primo consiglio che diamo è quello di iniziare subito la preparazione e mettersi sotto con lo studio.

Un aiuto importante viene dai corsi online per Agenti e Broker Assicurativi, che contengono un universo di nozioni fondamentali presentate in maniera semplice e comprensibile, ma il vero punto di forza dei corsi online è la community costruita intorno alle video lezioni.

A differenza dei manuali presenti in commercio che spesso vengono aggiornati in ritardo rispetto alle normative (dovendo sottostare ai tempi di produzione e di stampa) i corsi online vengono aggiornati costantemente e quasi in tempo reale, per non incorrere in brutte sorprese in sede d’esame dove gli studenti scoprono di aver acquistato per sbaglio manuali contenenti normative e nozioni vecchie.

D’altronde una volta stampato il manuale non è possibile aggiornarlo così frequentemente se non con lunghi tempi di attesa, mentre la piattaforma online segue di pari passo gli avvicendamenti normativi e le evoluzioni dei programmi dell’esame IVASS.

Perché correre il rischio di arrivare all’esame IVASS con normative o parti del programma mancanti? Assicuratevi che il manuale sia aggiornato correttamente e non, come è accaduto in passato che sia lo stesso dell’anno precedente con riportante l’anno corrente sulla copertina e un compendio alle nuove normative, oppure molto più semplicemente acquistate un corso online per stare più tranquilli.
Piccole sfumature e parti di programma fanno la differenza su una domanda sbagliata o esatta.

Una delle domande frequenti che ci pongono è questa:
e se nel frattempo le normative e i programmi cambiano ed io ho già acquistato il corso?
Il programma e la didattica del corso per l’esame IVASS viene aggiornata in tempo breve per rendere tutto coerente ed offrire il miglior prodotto possibile a chi ha acquistato.

“Il libro ha un linguaggio troppo tecnico, e ci vuole troppo tempo a studiarlo.”
Ecco una delle tipiche ragioni che spingono sempre più persone ad acquistare i corsi online, le lezioni vengono presentate in maniera semplice ed approfondita; una volta terminata è possibile arricchire e perfezionare la preparazione con nozioni più tecniche tramite il materiale didattico scaricabile incluso nel corso. Tutto questo si traduce in un risparmio di tempo prezioso da dedicare a ripassare il tutto, risparmio che con i manuali non è possibile data la natura del supporto cartaceo.

Le piattaforme di e-learning avanzate presentano una struttura dedicata ad aiutare il corsista 24 ore su 24, tra le principali caratteristiche sono presenti:

Gruppi di discussione
gruppi organizzati per:
assistersi a vicenda nello studio
ripassare gli argomenti
chiedere suggerimenti
approfondire passaggi non chiari
studiare insieme

Chat
la chat presente nella piattaforma consente di interagire in tempo reale con persone che stanno studiando per preparare l’esame IVASS e poter confrontarsi insieme sul programma.

Messaggistica
è possibile inoltre lasciare dei messaggi privati agli altri utenti per darsi appuntamenti e organizzare i gruppi di studio.

Di seguito una infografica che mostra come la formazione online si stia diffondendo anche nelle Università e che il futuro dei manuali è chiaro.

E voi a chi volete affidare la vostra preparazione, al passato o al futuro?

infogra

Assicurazioni sulla vita in crescita

Per il settore delle assicurazioni sulla vita si prevede una crescita elevata già dal 2013; con il peggiorare della crisi infatti e con la riforma Fornero sulle pensioni che ha portato il passaggio al sistema contributivo, molti stanno orientando le proprie scelte di integrazione previdenziale sulle assicurazioni sulla vita.

Già Generali che ha presentato il suo piano strategico a Londra ha indicato le assicurazioni sulla vita ed il ramo danni come i settori si cui puntare nel prossimo futuro, vista la elevata domanda che continua a crescere progressivamente.

D’altra parte la fama degli Italiani di formiche dell’economia è ormai nota, ed è proprio questa storica predisposizione al risparmio una delle maggiori spiegazioni al boom di polizze; dall’altra parte bisogna anche prendere in considerazione fattori come il calo delle vendite auto e il conseguente calo nel settore polizze RCA, con l’acuirsi della crisi gli italiani hanno iniziato ad utilizzare altri metodi per spostarsi rinunciando all’auto, questo ha fatto si che le compagni virassero su prodotti che potessero se non sostituire ma almeno compensare il calo del settore auto.

Si aprono quindi nuove possibilità per chi opera nel settore assicurativo, un mercato che è da sempre in costante evoluzione e che sfrutta spesso i mutamenti socio-economici, differenziando l’offerta in modo da assecondare le necessità che via via si presentano.

diventa agente o broker assicurativo con l'esame IVASS

diventa agente o broker assicurativo con l’esame IVASS

Esame Rui 2013-le materie

Di seguito riportiamo le materie presenti nei moduli dell’esame IVASS 2013 (conosciuto anche come esame RUI, esame ISVAP) per essere iscritti al registro RUI alle sezioni A e B per Agenti e Broker assicurativi.

Modulo assicurativo
Diritto delle assicurazioni, inclusa la disciplina regolamentare emanata dall’ISVAP:
normativa primaria contenuta nel Codice Civile e nel Codice delle Assicurazioni private:

impresa di assicurazione:
− condizioni di accesso all’attività (imprese aventi sede legale nel territorio della Repubblica, in uno Stato membro, in uno Stato terzo);
− condizioni di esercizio dell’attività;
− nozioni sulle operazioni straordinarie (trasferimento di portafoglio, fusione e scissione);
− nozioni sulle misure di salvaguardia, risanamento e liquidazione;

contratto di assicurazione:
− definizione e caratteri;
− soggetti (contraente, assicurato, beneficiario, assicurazione in nome altrui, per conto di terzi, a favore di terzi);
− rischio (dichiarazioni inesatte o reticenti; inesistenza e cessazione del rischio;
aggravamento e diminuzione del rischio; rischi assicurabili; delimitazioni del rischio);
− premio e mancato pagamento del premio;
− durata del contratto;
− documentazione contrattuale;
− prescrizione in materia assicurativa;

vigilanza nel settore assicurativo e riassicurativo:
− finalità;
− destinatari;
− funzioni e poteri dell’Autorità di vigilanza;
 normativa secondaria
Regolamento n. 1 del 15 marzo 2006 concernente la procedura di irrogazione delle sanzioni amministrative pecuniarie, di cui al titolo XVIII (sanzioni e procedimenti sanzionatori), capo VII (destinatari delle sanzioni amministrative pecuniarie e procedimento) del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
Regolamento n. 4 del 9 agosto 2006 concernente gli obblighi informativi a carico delle imprese in occasione di ciascuna scadenza annuale dei contratti r.c.auto di cui al titolo XIV (vigilanza sulle imprese e sugli intermediari) capo I (disposizioni generali) nonché la disciplina relativa all’attestazione sullo stato del rischio di cui al titolo X (assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore e i natanti), capo II (esercizio dell’assicurazione) del decreto legislativo 7 settembre 2005, n.209 – Codice delle assicurazioni;
Regolamento n. 5 del 16 ottobre 2006 concernente la disciplina dell’attività di intermediazione assicurativa e riassicurativa di cui al titolo IX (intermediari di assicurazione e di riassicurazione) e di cui all’articolo 183 (regole di comportamento) del decreto legislativo 7 settembr 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
Regolamento n. 9 del 14 novembre 2007 recante la disciplina dell’uso di denominazione assicurativa ai sensi dell’articolo 308, comma 3, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
Regolamento n. 13 del 6 febbraio 2008 concernente la disciplina del certificato di assicurazione, del contrassegno e del modulo di denuncia di sinistro di cui al titolo X (assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore e i natanti) capo i (obbligo di assicurazione) e capo I (procedure liquidative) del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
Regolamento n. 23 del 9 maggio 2008 concernente la disciplina della trasparenza dei premi e delle condizioni di contratto nell’assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore e natanti, di cui all’articolo 131 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
Regolamento n. 24 del 19 maggio 2008 concernente la procedura di presentazione dei reclami all’ISVAP di cui all’articolo 7 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private e la procedura di gestione dei reclami da parte delle imprese di assicurazione;
Regolamento n. 32 dell’11 giugno 2009 recante la disciplina delle polizze con prestazioni direttamente collegate ad un indice azionario o altro valore di riferimento di cui all’articolo 41, comma 2, decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
Regolamento n. 34 del 19 marzo 2010 recante disposizioni in materia di promozione e collocamento a distanza di contratti di assicurazione di cui agli articoli 183 e 191, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
• Regolamento n. 35 del 26 maggio 2010 concernente la disciplina degli obblighi di informazione e della pubblicità dei prodotti assicurativi, di cui al titolo XIII del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private;
Regolamento N. 41 del 15 maggio 2012 concernente disposizioni attuative in materia di organizzazione, procedure e controlli interni volti a prevenire l’utilizzo delle imprese di assicurazione e degli intermediari assicurativi a fini di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo, a sensi dell’articolo 7, comma 2, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231.

Disciplina della previdenza complementare:
nozione di previdenza complementare;
elementi relativi alle principali forme pensionistiche complementari;
elementi relativi ai fondi pensione:
• fondi aperti e fondi chiusi;
• modalità di adesione ai fondi pensione e regole di comportamento.

Disciplina dell’attività agenziale e di mediazione:
attività di intermediazione assicurativa:
• condizioni di accesso (requisiti di iscrizione nel Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi, cancellazione, reiscrizione, Fondo di Garanzia dei mediatori di assicurazione e riassicurazione, attività in regime di stabilimento e di libera prestazione di servizi);
• regole di comportamento (separazione patrimoniale, doveri e responsabilità verso gli assicurati, informazione precontrattuale, contributo di vigilanza);
• sanzioni e procedimenti sanzionatori;
 contratto di agenzia disciplinato dal codice civile;
 contratto di agenzia di assicurazioni:
• natura giuridica;
• Accordo Nazionale Agenti del 2003;
• contratto di subagenzia;
 contratto di mediazione disciplinato dal codice civile;
 contratto di mediazione assicurativa:
• natura giuridica;
• diritti ed obblighi del mediatore.

Tecnica assicurativa:
assicurazione contro i danni:
• interesse e valore (valore assicurabile, valore assicurato e valore a nuovo, sottoassicurazione e sopra assicurazione, massimali);
• sinistro e danno (obblighi di avviso e salvataggio, scoperto, franchigia relativa e assoluta, risarcimento, liquidazione e pagamento dell’indennità, surroga dell’assicuratore);


Rami danni:
• rami infortuni e malattia (caratteristiche e condizioni generali di polizza, somma assicurata, garanzie, denuncia e gestione del sinistro);
• ramo responsabilità civile per rischi diversi (caratteristiche e condizioni generali di polizza, forme di responsabilità civile con particolare riferimento alla responsabilità civile professionale);
• assicurazione obbligatoria per la circolazione di veicoli a motore e natanti (caratteristiche, documenti assicurativi, struttura tariffaria, risarcimento del danno, prescrizione);
• rami incendio e furto (caratteristiche e condizioni generali di polizza, valutazione e determinazione del rischio, forme di assicurazione, sinistro e danno, obblighi in caso di sinistro);
• rami credito e cauzioni (caratteristiche e condizioni generali di polizza, crediti assicurabili, procedura di affidamento, polizze fideiussorie);
• rami assistenza e tutela legale (caratteristiche e condizioni generali di polizza, obbligo di avviso e gestione del sinistro);
• ramo trasporti (caratteristiche e condizioni generali di polizza, assicurazione corpi, assicurazione merci trasportate, gestione sinistro);

 Assicurazioni vita:
• assicurazioni caso vita, caso morte e miste;
• assicurazione sulla vita di un terzo e assicurazione per conto di terzi;
• assicurazione a favore di terzi;
• riduzione, riscatto e prestito su polizza;
• indicizzazione e rivalutazione;
• prodotti finanziari emessi dalle imprese di assicurazione (unit linked, index linked e polizze di capitalizzazione).

Nozioni di disciplina della tutela del consumatore:
 fonti: decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 – Codice del consumo;
 soggetti (professionista, consumatore e associazione di consumatori);
 educazione, informazione e pubblicità;
 rapporto di consumo;
 tutela dell’utente dei servizi assicurativi: Regolamento n. 24 del 19 maggio 2008.

Nozioni di diritto privato:
 fonti del diritto;
 soggetti del rapporto giuridico: persona fisica e persona giuridica;
 negozio giuridico;
 obbligazioni:
• elementi del rapporto obbligatorio;
• modificazione dei soggetti del rapporto obbligatorio;
• estinzione del rapporto obbligatorio;
• inadempimento, responsabilità del debitore;
 contratti:
• nozione e classificazioni;
• formazione;
• elementi essenziali ed accidentali;
• conclusione del contratto;
• efficacia e validità;
• invalidità, rescissione e risoluzione;
 responsabilità civile contrattuale ed extracontrattuale;

Nozioni di diritto tributario riguardanti la materia assicurativa e la previdenza complementare:
 imposte sulle assicurazioni: oggetto dell’imposta, soggetto passivo;
 trattamento fiscale dei premi e delle prestazioni assicurative;
 regime tributario delle forme pensionistiche complementari.

Modulo riassicurativo:
Disciplina del contratto di riassicurazione e tipologie di riassicurazione:
Riassicurazione:
• natura e funzione;
• effetti della riassicurazione sul mercato;
 impresa di riassicurazione:
• condizioni di accesso all’attività;
• condizioni di esercizio dell’attività;
 contratto di riassicurazione:
• definizione e caratteri;
• soggetti;
• rischio e interesse;
• formazione del contratto;
• diritti ed obblighi del riassicurato e del riassicuratore;
 distinzione tra riassicurazione e coassicurazione;
 tipologie riassicurative per la gestione dei rischi;
 disciplina di settore:
circolare ISVAP n. 574 D del 23 dicembre 2005;
Regolamento n. 33 del 10 marzo 2010 concernente l’accesso e l’esercizio dell’attività di riassicurazione di cui ai Titoli V, VI, XIV, XVI del decreto legislativo 7 settembre

corso esame isvap 2013 manuali

corso esame isvap 2013 manuali

Perché diventare agente o broker con l’esame ISVAP/IVASS

Diventare Agente o Broker assicurativo è sicuramente una delle scelte professionali da sempre più gettonate, anche se il settore delle assicurazioni attraversa alti e bassi, resta comunque un ambito intramontabile per la natura dei prodotti, come tutti sanno infatti le assicurazioni non solo sono obbligatorie ma anche in molti settori necessarie.

Questo rende le professioni di agente assicurativo (e quindi parliamo di iscritti alla Sezione A del RUI) o broker assicurativo (iscritti alla Sezione B del RUI) particolarmente appetibili, anche perché a seconda che si scelga di essere monomandatario o plurimandatario si può lavorare per una o più compagnie assicurative e quindi collocare un diverso volume di prodotti.

Gli step da intraprendere per sostenere l’esame d’iscrizione al RUI sono i seguenti:

  • Iscrizione all’esame (iscrizione RUI sezioni A e B) tramite il portale messo a disposizione per la procedura (www.isvap.it o www.ivass.it)
  • Preparazione in autonomia e/o tramite un video corso online
  • Sostenimento esame per l’iscrizione al RUI (sezione A e B)

Consigliamo a chi volesse sostenere l’esame di leggere accuratamente il bando

Esame ISVAP 2013 – come prepararsi

esame isvap 2013

corso di preparazione online per l’esame isvap 2013

Molti si chiedono quale sia il miglior modo di superare l’esame ISVAP per poter diventare agente o broker assicurativo (iscrizione alle sezioni A e B del RUI), in realtà non ne esiste uno in particolare, l’unico certo è una preparazione approfondita.

Molto spesso chi decide di affrontare questa prova si affida ai classici testi cartacei disponibili in commercio, che per quanto elaborati ed accurati, richiedono il fattore principale di chi deve preparare un esame: il tempo.

Questo è il principale motivo per il quale la maggior parte di coloro che vogliono sostenere l’esame ISVAP (ora IVASS) scelgono di seguire un corso online, vediamo insieme i fattori che premiano questa scelta:

Il video uno strumento efficiente ed affidabile.
Il video offre la possibilità di rivedere e ripassare infinite volte i passaggi di una lezione che sono meno chiari, o che risultano particolarmente ostici, un po’ come avere un docente a propria disposizione. Inoltre il corso online risulta uno strumento estremamente utile da affiancare allo studio in autonomia, che va comunque fatto in maniera costante, rendendolo molto più comprensibile sia per chi è già del settore, sia per chi si avvicina per la prima volta alle nozioni di base.

Help online, comodo e affidabile.
Quando si studia sui manuali, ci si trova davanti a nozioni spesso nuove, a volte non semplici da digerire ed assimilare, un corso online che si rispetti prevede anche l’assistenza online, ossia la possibilità di inviare domande su tutti gli argomenti sui quali si è riscontrata una particolare difficoltà, alle quali rispondono docenti preparati in materia sempre disponibili ed esaustivi negli interventi.

Test di verifica, un compendio indispensabile.
Sulla piattaforma online sono inoltre sempre disponibili i test di verifica, in modo tale da vagliare costantemente ed infinite volte la propria preparazione e individuare in maniera precisa gli aspetti e i punti sui quali si riscontrano maggiori lacune, che poi possono essere sottoposte in seguito ai docenti online.

Tempo e denaro.
Come è facile intuire un corso online offre la possibilità di essere seguito comodamente da casa e quando si vuole (la piattaforma è disponibile 24 ore su 24) a chi come tutti sostiene i ritmi frenetici di tutti i giorni, alcuni riescono a seguire le lezioni anche nella pausa del lavoro riuscendo ad ottimizzare i tempi dello studio in autonomia.

Il costo di un corso on line per l’esame ISVAP può sembrare elevato, ma se si considerano i benefit che comprende risulta compatibile con le esigenze richieste da una prova delicata come quella dell’iscrizione alle sezioni A e B del RUI per diventare Agente o Broker Assicurativo, come già detto:

  • piattaforma disponibile a tutte le ore e tutti i giorni,
  • help online dei docenti,
  • possibilità di rivedere infinite volte le lezioni,
  • possibilità di effettuare infinite volte i test di verifica online,

si comprende che l’ecosistema di servizi e assistenza offerti sono un plus di valore elevato e che garantiscono una preparazione che cresce in approfondimento di giorno in giorno. Online è possibile iscriversi anche ai corsi in aula, ovviamente con tutti i relativi costi che comportano direttamente e indirettamente: il costo del corso, i costi per raggiungere la sede (auto, trasporti pubblici, alloggio), senza contare il tempo che non si dedica allo studio durante gli spostamenti e lo stress che ne consegue.

Scegliere un corso online per preparare l’esame ISVAP significa:
non doversi spostare da casa
non dover sostenere costi indiretti dei corsi in aula

Il mondo della formazione viaggia ormai interamente online, il nostro consiglio è di studiare in maniera approfondita e di sfruttare le possibilità offerte dal web per affiancare la propria preparazione. Leggere bene il bando per capire bene le materie e gli argomenti su cui prepararsi è fondamentale, oltre a consolidare il proprio bagaglio culturale di base sui temi trattati.

 

Esame ISVAP 2013 – come iscriversi

L’ISVAP ormai IVASS ha pubblicato in questi giorni il bando per l’esame 2013 relativo al 2012 le iscrizioni potranno essere inviate sul sito www.isvap.it o www.ivass.it dalle 00.00 del 10 gennaio 2013 fino alle 12 del 25 febbraio 2012.

Le date e le sedi di esame verranno comunicate il 25 maggio 2013.

I nostri video-corsi sono ideali per chi è impegnato durante la giornata e non riesce a dedicare del tempo allo studio sui classici manuali cartacei, attraverso la nostra piattaforma online è possibile prepararsi all’esame ISVAP per agenti e brokers in maniera semplice, approfondita ed intuitiva. Potrai inoltre ripassare e ripetere le video-lezioni tutte le volte che preferisci per approfondire passaggi o argomenti particolarmente ostici.

Inoltre se hai difficoltà con particolari argomenti potrai inviarci una email contenente domande inerenti al programma d’esame a cui risponderanno i nostri docenti.

Ricordiamo a chi volesse sostenere l’esame che è necessario acquistare la marca da bollo da 14,62€ da esibire anche il giorno dell’esame.

esame isvap 2013

corso di preparazione online per l’esame isvap 2013corso esame isvap 2013 manuali 

corso esame isvap 2013 manuali

 

Bando d’esame ISVAP 2013 sessione 2012

Online da pochi giorni il bando d’esame ISVAP 2013 relativo alla sessione 2012, l’invio e la compilazione delle domande potrà avvenire a partire dalle  ore 00.00 del 10 gennaio 2013 per concludersi concludersi con esito positivo entro le ore 12.00 del 25 febbraio 2013.lo trovate qui il calendario delle date con le relative sessioni e sedi sarà disponibile il 25 maggio 2013